Vai al contenuto: Prodotti, Processi Produttivi, Coltivazioni, Qualità, Notizie ed eventi, Contatti, Home

 
 
 

QUALITA': la qualità della nostra azienda

 
Linea produttiva delle baby carrots Aureli
 

Il sistema di controllo qualità riveste un'importanza centrale e si estrinseca in tutte le fasi dell'intera filiera produttiva: dalla coltivazione sino ai vari processi di trasformazione.
Il settore si avvale di laboratori di controllo qualità interni all'azienda, come anche di laboratori esterni certificati ISO e accreditati ACCREDIA.

Per Aureli QUALITÀ vuol dire:

  • qualità del prodotto
  • qualità dei processi
  • qualità e rispetto dell'ambiente

Inoltre l'ampio sforzo profuso da Aureli nella ricerca di elevati standard di qualità nei prodotti e nei processi di lavorazione, è attestata dalle numerose certificazioni e accreditamenti inerenti la qualità:

  • Certificazione tedesca SVC.
  • socio del consorzio di tutela dell'industria dei succhi di frutta - SGF.
  • Certificato IFS (International food standard).

Come ulteriore garanzia verso i suoi clienti, vengono poste periodiche visite ispettive da parte di organi competenti della IFS e SGF i quali verificano sistematicamente la correttezza dei processi produttivi e la bontà dei prodotti ottenuti.

La qualità del prodotto, dalla materia prima al semilavorato, è inoltre garantita attraverso un apposito esame di identificazione su specifici contro-campioni che, dopo essere stati analizzati, in parte vengono forniti al cliente ed in parte conservati in azienda.

La qualità prodotta nel terreno rimane dunque inalterata sul mercato del consumatore e trasformata solo in termini di legge e secondo le specifiche richieste del cliente.

Qualità del prodotto

I lotti di produzione e i controlli sul campo
Le analisi ed i controlli hanno inizio sin dai processi di coltivazione, con prelievo di campionature per lotti di produzione rappresentativi di un singolo appezzamento, durante la fase di crescita e di raccolta della coltura.

Le verifiche analitiche sono volte innanzitutto a determinare il livello di residui di fertilizzanti e fitofarmaci utilizzati durante la coltivazione e ancora presenti nella coltura; secondariamente, vengono analizzati il livello di nitriti, nitrati e gradi zuccherini presente nel prodotto raccolto.

La qualità nel prodotto fresco e di IV gamma
Il processo del fresco e di IV gamma si caratterizzano per controlli su parametri "fisici" di prodotto: dimensioni e calibro –lunghezza e diametro del fittone o della carotina.

I controlli proseguono sulle caratteristiche organolettiche quali sapore e odore. Particolare attenzione viene inoltre dedicata ai controlli microbiologici del prodotto di IV gamma per la particolarità dello stesso che, essendo privato del rivestimento esterno –pelle- e subendo il processo del taglio, rimane più aggredibile da parte di agenti microbici.

 

La qualità nel prodotto trasformato

Di differente natura sono i controlli effettuati per il prodotto trasformato: succhi, puree e concentrati.
Il prelievo di campioni avviene: all'inizio del processo, durante il processo, alla fine del processo.

Il prodotto essiccato subisce differenti analisi incentrate soprattutto sul livello di umidità in percentuale dello stesso, il quale attesta un adeguato processo di essiccazione e soprattutto dà garanzia circa la sua conservabilità e stabilità.

I valori oggetto di analisi sono:

  • Livello di pH
  • Livello gradi BRIX – gradi zuccherini
  • Livello di Caroteni
  • Acidità totale
  • Livello di acido lattico presente nel prodotto
  • Livello di bostwick per le puree, ovvero la consistenza
  • Livello di concentrazione per i concentrati
Controlli chimici di Aureli sul prodotto

Qualità del processo

La qualità dei processi produttivi fa riferimento sia ai parametri di impianto che alle condizioni degli ambienti produttivi in cui vengono effettuate le lavorazioni.

Inizio di processo - Le analisi sono volte a verificare che l'INPUT di materie prime immesse nel processo abbia i valori in linea con le specifiche del prodotto finito che si vuole ottenere ed in particolare con le specifiche dei capitolati di fornitura dei vari clienti.

Processo in corso - Le rilevazioni verificano la correttezza del processo produttivo o la necessità di effettuare repentine modifiche per rientrare nei parametri di prodotto voluti.

Aureli - analisi qualità prodotto finito

Fine del processo - Una volta ottenuto e confezionato in asettico, il prodotto viene posto in quarantena per le ulteriori verifiche "microbiologiche".
Le analisi sono volte a rilevare:

  • Carica batterica totale
  • Lieviti e muffe
  • Latto-bacilli
  • Coliformi totali

Impianti - Per le varie tipologie di macchine, soprattutto per i processi agro-industriali, vengono rilevati sistematicamente:

  • dati di impianto: temperatura e pressioni;
  • acqua di processo: verifica del grado di potabilità dell'acqua usata nei processi di lavaggio e di produzione.
  • locali: nei vari stabilimenti di produzione viene verificato il grado di igiene presente nei locali tramite tamponi, o tamponi immediati a mezzo bioluminometro.

Qualità e rispetto dell'ambiente

Il rispetto dell'ambiente e l'integrazione nel Territorio di cui fa parte, sono stati sempre due punti cardine della filosofia aziendale di AURELI.

L'Azienda si colloca ai piedi del Parco nazionale d'Abruzzo e ben si integra con tale ambiente la cui spinta naturalistica ha da sempre ispirato, caratterizzato e forgiato tutti i processi produttivi aziendali.

In particolare, al fine di valutare e controllare l'impatto ambientale, Aureli ha realizzato un modernissimo Depuratore Biologico per monitorare le acque reflue di scarico dei processi di produzione e i fanghi di decantazione.

Ulteriori controlli vengono inoltre effettuati sui fumi immessi in atmosfera.

Il depuratore dell'azienda Aureli